• Home

Non sempre i più bravi militano in serie A!

 

CAMPIONATO SERIE C1 GIRONE B:  29-11-04 MARTINA-FOGGIA 1-1


Che Vincenzo Marruocco fosse un buon portiere ce ne eravamo accorti già dalle prime gare di questo Campionato, visto che il Foggia(Serie C1 girone B) ha raccolto molti punti proprio grazie alle sue prodezze, ma che fosse anche un ottimo rigorista è una notizia che ci sorprende totalmente. Meno sorpresi di noi sono sicuramente il suo preparatore, Lello Senatore, che durante le sedute di allenamento lo vede spesso calciare penalty insieme ai compagni, e soprattutto mister Giuseppe Giannini...uno che di rigori se ne intende eccome!! Allora ecco che, durante il secondo tempo della trasferta nel campo del Martina, già in svantaggio di un goal, la quadra allenata dal "Principe" usufruisce di un calcio di rigore; fin qui nulla di strano, visto che anche i padroni di casa erano passati in vantaggio nel primo tempo con un tiro dal dischetto; la cosa strana è che a calciare il penalty non si presenta come al solito Lulù Oliveira (un altro che di rigori se ne intende) bensì il portiere foggiano Vincenzo Marruocco, classe '79, fisico robusto e coraggio da vendere, da ieri anche goleador, proprio come il paraguaiano Chilavert. Vincenzo, che però è napoletano di nascita, con freddezza ha realizzato la rete che ha permesso alla sua squadra di raccogliere un punto prezioso in un campo difficile e questa volta non solo grazie alle sue parate!

Di seguito riportiamo una breve intervista che abbiamo realizzato in esclusiva al portiere foggiano:


D) Vincenzo, quale è stato il motivo che ti ha spinto ad allontanarti dalla porta per calciare il rigore? 

R) Non è stata una decisione solo mia. Già prima della partita il mister Giuseppe Giannini aveva deciso che in caso di calcio di rigore a favore, sarei stato io l'incaricato per l'esecuzione. Il rigorista della squadra di solito è Lulù Oliveira, ma durante gli allenamenti anche io mi diverto a calciare rigori e, probabilmente, il mister ha notato che nel calciare sono un tipo abbastanza freddo; così abbiamo concordato per questa soluzione.

D) Quali sono stati i pensieri che ti hanno accompagnato negli attimi prima di calciare il penalty?

R) Mi sono avvicinato al dischetto, naturalmente tra i fischi dei tifosi avversari, che non gradivano questo mio gesto e cercavano di confondermi. Sono riuscito però a rimanere concentrato ed a calciare con la massima tranquillità.

D) Una volta terminata la gara, negli spogliatoi, cosa ti ha detto Mister Giannini? Ed il tuo allenatore Lello Senatore?

R) Il mister era contento, così come i miei compagni. Mister Senatore, invece, mi ha "ripreso", perchè ho avuto un piccolo battibecco con la tifoseria avversaria; credo, comunque, che fosse anche lui felice, soprattutto per la mia prestazione tra pali.

D) A proposito di Mister Senatore, come ti trovi con lui?

R) Con Lello Senatore mi trovo molto bene, perchè è una persona che conosce bene il suo lavoro. Come allenatore dei portieri, infatti, oltre ad essere molto preparato, è soprattutto sempre aggiornato sui cambiamenti e le evoluzioni del ruolo; cosa che ritengo sia fondamentale per chi fa questo mestiere.

K2_SOCIAL_SHARING