• Home

Le dichiarazioni del portiere...

Stordito da un petardo lanciato durante la partita con il Crotone, Christian Puggioni a fine gara ha dichiarato: "Quando ci sono partite come questa si bada al sodo, la posta in palio era alta e abbiamo cercato di prendere meno rischi possibili. Alla fine è arrivato un risultato importante per voglia e convinzione. Adesso ci godiamo la vittoria poi a bocce ferme faremo le nostre valutazioni sugli errori commessi. Ho consigliato ai miei compagni prima della gara di non fermarsi mai, perché questo atteggiamento trascina il pubblico che per noi è fondamentale ed essere così attaccati alla squadra nonostante questa classifica è segno di umiltà e amore. Non è stato piacevole ricevere un petardo a pochi metri da me, non è mia abitudine fare delle sceneggiate, sono ancora intontito”.

La Questura di Benevento ha individuato il tifoso del Crotone che ieri ha lanciato un petardo all'interno del terreno di gioco mentre era in corso il secondo tempo del match Benevento-Crotone, mentre è in via di identificazione l'autore del lancio di un secondo petardo, verificatosi subito dopo l'inizio dell'incontro. Il tifoso calabrese è stato denunciato per la sua condotta illecita e sottoposto a provvedimento di daspo dal Questore di Benevento. Il lancio del petardo ha provocato una breve interruzione della gara, poi vinta dai sanniti per 3-2. Il petardo ha stordito parzialmente, a causa del botto, il portiere della squadra di casa Puggioni. L'arbitro Rocchi ha sospeso il match per permettere i soccorsi al giocatore. Dopo il controllo dei medici, il gioco è ripreso, e poco dopo Puggioni ha subito la rete del 2-2.

K2_SOCIAL_SHARING