• Home

Dopo il colloquio con il tecnico Zeman, il portiere fuori rosa..

Il Pescara ha perso a Empoli senza un portiere di riserva in panchina. Zeman ha spedito in tribuna Pigliacelli per 'un atteggiamento sbagliato'. Il presidente Sebastiani spiega: "Prima della partita Pigliacelli ha parlato con l'allenatore dicendogli che lui era rimasto qui per fare il titolare, non la riserva. A quel punto Zeman ha preso la decisione di non inserirlo in lista, nonostante il grande rischio di restare senza alternativa tra i pali. La società non ha dubbi, sta con l'allenatore, ricordando al giocatore che è un professionista regolarmente stipendiato. Chi ha giocato molto meno di lui, allora, cosa dovrebbe dire? Ora, se il ragazzo vuole recuperare dopo questa mancanza di rispetto verso tutti i compagni saprà lui come fare la prima mossa, altrimenti può accomodarsi fuori". 
Come si legge sul Corriere dello Sport, ieri Pigliacelli non c'era e in serata il club ha comunicato il suo "allontanamento momentaneo dalla rosa per motivi disciplinari (si allenerà con la Primavera, ndr)". E pensare che Pigliacelli ad inizio stagione, fino alla trasferta di Parma, aveva scavalcato Fiorillo. Tra l’altro in estate sembrava destinato all’Avellino e Zeman aveva chiese di trattenerlo, anche per la sua abilità con i piedi. Poi, dopo il Cittadella il boemo aveva parlato di una sua insoddisfazione per la prestazione di Pigliacelli, optando per l’avvicendamento con Fiorillo e aggiungendo: "Spero che rifletta". Frase criptica, molto più chiara oggi. Evidentemente c’erano già delle avvisaglie e ... con Zeman non si scherza. Ora, però, il Pescara si ritrova con un problema in più e un portiere in meno. 

K2_SOCIAL_SHARING