logo 2018 rev2 def

Tragedia in Honduras: il portiere Munguia giustiziato a colpi di pistola 

20.11.2018

A 27 anni il portiere del Club Deportivo y Social Vida è stato ucciso a colpi di pistola in un bar


Aveva 27 anni, Oscar Munguia, ucciso nella giornata di ieri a colpi di pistola. Il portiere del Club Deportivo y Social Vida si trovava insieme a un amico nel bar di un hotel di La Ceiba, capoluogo del dipartimento di Atlantida che si affaccia sul golfo dell'Honduras. L'estremo difensore - secondo le prime ricostruzioni - avrebbe avuto una lite con un cliente del bar in cui si sarebbe recato dopo una festa.

Il presunto assassino in quel momento si sarebbe allontanato per poi tornare con una pistola e freddare Munguia davanti a decine di persone. Secondo il portavoce della Policia Nacional di La Ceiba, il giocatore avrebbe provato a fuggire per strada ma sarebbe comunque stato raggiunto alla schiena da diversi colpi che gli sono stati fatali.

Grazie alle immagini a circuito chiuso dell’hotel, la polizia avrebbe individuato l'assassino che risulta tutt'ora in fuga. Pochi, pochissimi dubbi sulla ricostruzione dell'accaduto. Numerosi sono i testimoni che parlano di una lite scoppiata per futili motivi. Munguia, incensurato, vestiva da tre stagioni la maglia del Vida, uno dei club onduregni più importanti.

La sua vicenda ricorda molto da vicino quella che nel 2010 vide coinvolto il paraguaiano Salvador Cabañas, che in un bar di Città del Messico si ritrovò in una rissa scoppiata per alcuni commenti fatti sulla sua fidanzata. Un colpo di pistola lo raggiunse addirittura alla testa, ma Cabañas riuscì miracolosamente a salvarsi.


Condividi