logo 2018 rev2 def

Consigli il Re dei penalty: in carriera ne ha parati 1 su 3 

30.04.2019

Ipnotizzato anche l'infallibile Veretout, fanno 3 rigori su 4 parati nel solo mese di aprile...


Quattro rigori fronteggiati nelle ultime cinque giornate, tutti nel mese di aprile. Tre di questi li ha parati. Logico che dietro alla risalita del Sassuolo, imbattuto da 5 turni (9 punti in questo parziale e decimo posto in classifica appena "soffiato" alla Fiorentina), ci sia anche la firma di Andrea Consigli, ormai un pararigori a tutti gli effetti. Studia gli avversari, come fa ogni buon portiere immaginando chi potrebbe trovarsi a sfidare dagli undici metri, ma poi ci mette anche la sua bella dose di istinto, che poi è ciò che rende un portiere un pararigori.

L'ultimo ad essere ipnotizzato è stato Veretout, infallibile dal dischetto prima di incrociare Consigli (ne aveva segnati 5 su 5 in questa stagione). Prima di lui, Giaccherini del Chievo e Ceravolo del Parma, con il solo Immobile capace di superare dagli undici metri il portiere del Sassuolo. Per ora, in questa stagione, nessuno meglio di lui nei cinque principali campionati europei.

Tre parati su 4, il 75% nell'ultimo periodo, percentuale che si trasforma nel 33% (17 parati su 52) considerando tutta la carriera. Un dato mostruoso, che significa che un rigore su 3, Consigli lo para. Terzo gradino del podio degli specialisti: dal 2005/2006, tra i portieri che hanno affrontato almeno 8 rigori, infatti, solo Rafael (38%) e Julio Cesar (37%) hanno percentuali migliori delle sue.

E sappiamo bene quanto un portiere che para i rigori possa portare punti alla propria squadra. Solo nell'ultimo mese, tre dei 9 punti fatti dal Sassuolo sono tutti di Consigli, se è vero che il rigore parato a Ceravolo ha evitato la sconfitta contro il Parma (0-0 il finale), mentre quello respinto a Veretout è valso altri due punti (possibile 1-1 viola "trasformato" in vittoria). Ininfluente la parata su Giaccherini, arrivata al minuto 89 e già sul punteggio di 4-0: ma quella fa comunque comodo a Consigli per le sue statistiche personali.


Condividi