• Home

Si è spento a 84 anni l'ex portiere dell'Inter Giuliano Sarti, uno dei migliori Numeri uno italiani di sempre

Giuliano Sarti, uno dei portieri piu' importanti del dopo guerra, e' morto ieri sera a Firenze all'eta' di 84 anni. Lascia sua moglie Maria Pia e i figli Simona, Costanzo, Giacomo. Mentre un altro figlio, Riccardo, era scomparso prematuramente nel 2006. Lo piangono anche i 9 nipoti. 
Sarti era nato a Castello d'Argile (Bologna) il 2 ottobre 1933. Elegante, senso della posizione eccellente, non amava la platealita', il suo stile tra i pali ha segnato un'epoca. E' stato il primo portiere italiano, e per adesso l'unico, a disputare quattro finali di Coppa dei Campioni.
Aveva cominciato nel '52 nella Bondenese e dopo appena due anni il salto a Firenze, in un laboratorio calcistico straordinario che avrebbe prodotto nel '56 uno scudetto storico con Fulvio Bernardini. Una Fiorentina fortissima che l'anno dopo a Madrid perse la finale di Coppa dei Campioni (prima italiana a disputarla) contro il Real Di Stefano e Gento, loro le firme sul successo. Nei successivi quattro anni i viola arrivarono sempre secondi in campionato. Giuliano resto' in riva all'Arno fino al '63, vincendo anche una Coppa delle Coppe e una Coppa Italia, entrambe nel '61 e perdendo le finali nel '62 della Coppa delle Coppe e della Coppa Italia '58 e '60.
Saluto' per andare nell'Inter mondiale del mago Herrera e fu una vendemmia di trionfi: due Coppe dei Campioni, due Intercontinentali e altrettanti scudetti nel '64 e '65. Nel '67 invece perse la finale di Coppa dei Campioni a Lisbona contro il Celtic, nonostante le sue parate strepitose. A 35 anni si trasferi' alla Juve dove rimase due anni. Chiuse la carriera in serie D all'Unione Valdinievole nel '70.
La parentesi azzurra con la Nazionale duro' dal '59 al '67 con 8 presenze soltanto.
Sempre arguto e raffinato nei commenti, negl ultimi dieci anni si era trasformato in apprezzato opinionista di Lady Radio, emittente storica di Firenze. Di recente era stato premiato dalla Fiorentina nel quadro delle celebrazioni dei 90 anni del club viola.

Condividi questo articolo