• Home

Il VIDEO del GOL e le parole del portiere del Benevento che con il suo incredibile gol ferma il Milan e regala il primo punto della Serie A nella storia dei campani

Il primo fu Sentimenti IV, poi c'era stato Rampulla e infine Taibi. Alberto Brignoli è il quarto portiere della storia della Serie A a segnare un gol su azione.Il portiere del Benevento ha scritto una nuova pagina nella statistica della massima serie Nazionale. Un evento eccezionale che si ripete in  media ogni 30-35 anni.

Dopo 14 sconfitte il Benevento vive la sua prima gioia in Serie A: il clamoroso finale del Vigorito getta di diritto nella storia del club il portiere Alberto Brignoli , autore del goal all'ultimo respiro contro il Milan che regala il primo punto alla squadra di De Zerbi.
Ultima azione della partita con tutto il Diavolo schiacciato nella propria area: Brignoli sale per l'ultimo calcio di punizione della disperazione. Il portiere del Benevento si tuffa e trova una perfetta deviazione di testa all'angolino basso, dove il collega Donnarumma non può arrivare.
L'eroe di giornata ha parlato al fischio finale ai microfoni di 'Sky Sport': " Mi dicevano 'sali sali'. E ho pensato che non avevamo nulla da perdere. Sono andato a saltare, ho chiuso gli occhi e ho fatto un tuffo da portiere, non da attaccante".
Clamoroso al Vigorito! Il primo storico punto conquistato dal Benevento in A arriva grazie a un gol, segnato al Milan al 95', di Alberto Brignoli. Il suo ruolo? Portiere. "Non è che non ci credo ma è talmente difficile la probabilità di fare un gol del genere... - dice incredulo lui a fine gara - Sono contento per tutti, ma soprattutto per il presidente che ci è stato sempre vicino.
 
In Italia, il pensiero corre subito alle imprese di Rampulla, Taibi e Amelia. Il primo, prima di diventare uno storico “12” juventino, si tolse lo sfizio di segnare con la maglia della Cremonese il 23 febbraio 1992 a Bergamo contro l'Atalanta: sugli sviluppi di una punizione defilata, incorna con un preciso colpo di testa. Una rete storica che valse il 2-2 e a lui il “titolo” di primo portiere in gol su azione in Serie A.
Lo imitò poi Taibi, segnando in Reggina-Udinese il gol dell’1-1 al minuto 87. Pesce d’aprile del 2001. E poi Marco Amelia, gol in Coppa, addirittura, il 2 novembre 2006. Vestiva la maglia numero 1 del Livorno e contro il Partizan Belgrado, sotto 1-0 al minuto 88, si giocava il passaggio del turno in Coppa Uefa. “Nessuno voleva che andassi a saltare in area, perché era troppo presto”, ricorderà lui anni dopo. “Non eravamo neanche nel recupero, ma il mio sesto senso mi diceva che era l’occasione buona per aiutare la squadra a fare gol”. Ha avuto ragione lui…

K2_SOCIAL_SHARING

Media