• Home

Donnarumma verso l'Inter? Provocazione o no il problema al Milan c'è perchè il giovane talento rossonero ancora non ha deciso se rinnovare o andare via.

Le voci sul futuro di Gianluigi Donnarumma si susseguono ormai da mesi e ci si domanda se il Milan avrà la forza di trattenere il suo portiere o dovrà arrendersi alle lusinghe che inevitabilmente arriveranno per un talento simile.
Come accade spesso nel calciomercato, i rumors sono molteplici e spesso contraddittori. Mentre nell’ambiente rossonero c’è grande fiducia per il possibile rinnovo di contratto di Donnarumma, si parla dell’interesse della Juventus e non solo. In Spagna scrivono che il suo procuratore Mino Raiola lo avrebbe addirittura offerto al Real Madrid.
Ma l’indiscrezione raccolta oggi dai giornali italiani sarebbe persino più clamorosa: pare, infatti, che proprio Raiola abbia intavolato un discorso sul suo assistito per preparare un passaggio all’Inter.
Secondo il Corriere dello Sport e Tuttosport, la trattativa per il rinnovo di Donnarumma con il Milan sarebbe in fase di stallo e la nuova mossa del procuratore sarebbe stata quella di approcciare la dirigenza nerazzurra per chiederle se fosse interessata a ingaggiare il portiere classe 1999 tra un anno, nel 2018, dopo la scadenza del suo contratto.
Solo pochi mesi fa Raiola aveva definito Donnarumma un giocatore da grande squadra e aveva messo in dubbio il suo futuro al Milan. È quindi probabile che il contatto con l’Inter sia principalmente una tattica per forzare la mano della nuova dirigenza, che dopo l’ufficialità del closing ha più volte ripetuto, nella persona del neo amministratore delegato Fassone, come il rinnovo del contratto di Donnarumma sia una priorità in sede di calciomercato. (foxsport.it)
 
Intanto Sergio Romero, portiere argentino classe ’87, avrebbero appena acquistato un appartamento a Milano. La notizia è stata diffusa da Premium Sport. Se confermata, allora significherebbe che il 30enne di Bernardo de Irigoyen è in procinto di lasciare il Manchester United per fare ritorno in Italia, in una delle due formazioni meneghine.
Romero all’Old Trafford è il vice di De Gea anche se è nel giro della Nazionale Albiceleste, quindi un estremo difensore esperto e dal sicuro rendimento. Il suo trasferimento in una delle due formazioni di Milano potrebbe essere una mossa del suo procuratore Mino Raiola al fine di concludere un affare molto più grande. Ecco che allora, il portiere ex Sampdoria appare in procinto di approdare ai rossoneri.
Come detto, chi cura gli interessi di Romero è lo stesso che cura gli affari di Gianluigi Donnarumma. L’arrivo al Milan dell’attuale secondo del Manchester United sarebbe così letto come una mossa da parte del potente procuratore italo-olandese, molto abile a muovere le sue pedine. Tra Raiola e il club di via Aldo Rossi è iniziato un vero e proprio braccio di ferro per il rinnovo di contratto del fuoriclasse di Castellammare di Stabia, in scadenza nel 2018. Il Milan è salito a oltre tre milioni netti, destinati a salire, più bonus e, inoltre, ha in riservo di affidare la fascia di capitano al numero 99. Raiola chiede più soldi, forte delle offerte dall’Estero, e soprattutto l’inserimento di una clausola “alla Pogba”, ossia di una percentuale in suo favore su una futura cessione di Donnarumma. Romero al Milan favorirebbe il rinnovo di contratto del classe ’99? (newsmnondo.it)

 

Condividi questo articolo