• Home

Il portiere del Villarreal,  nella sfida con il Real Madrid, è nuovamente uscito dal campo per infortunio. Per lui si tratta dell'ennesimo grave problema in carriera

Non c'è pace per Sergio Asenjo. Il ventisettenne portiere del Villarreal, autore fino ad oggi di un campionato ben al di sopra delle attese con la maglia del "sottomarino giallo", è nuovamente rimasto vittima di un grave infortunio. Al 34esimo minuto della sfida contro il Real Madrid, il numero uno è rimasto a terra dopo aver tentato di respingere un colpo di testa di Karim Benzema. Dopo il tuffo sulla conclusione del francese, Asenjo ha infatti urlato per il dolore al ginocchio sinistro, prima di lasciare il posto al portiere di riserva Andrés Fernández.

Il responso medico, ottenuto subito dopo la gara persa 3-2 contro le "merengues" di Zinedine Zidane, è stato un duro colpo da accettare per il numero uno cresciuto nelle giovanili della Real Sociedad e già vittima, in passato, di altri tre gravi incidenti in carriera.
Mister sfortuna

La rottura del crociato della ginocchio sinistro obbligherà dunque Asenjo ad un lungo stop. Per il giocatore del tecnico Escribà, inoltre, si tratta del quarto infortunio simile. Nel 2010 i legamenti del suo ginocchio si ruppero quando militava nell'Atletico Madrid, mentre un anno dopo andò incontro allo stesso infortunio con la maglia del Malaga. Il terzo problema al crociato nell'aprile 2015. Durante la gara contro i "Colchoneros", la sfortuna colpì nuovamente Asenjo che andò ko in seguito alla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro.

Il nuovo guaio del classe '89, è arrivato nel momento migliore del portiere del Villarreal. Al di là dell'eliminazione in Europa League contro la Roma, Asenjo ha fino ad oggi disputato un'ottima stagione. Se la sua squadra e in corsa per un piazzamento europeo, con il sogno di agguantare addirittura la Champions League, il merito è anche delle sue miracolose parate. (fonte: calciofanpage.it)

Condividi questo articolo