• Home

Augustin Rossi, titolare del Boca a soli 21 anni, è seguito dal ct della Nazionale, Sampaoli, che lo ritiene una vera promessa

L’Argentina ha trovato il portiere del futuro: ha ventidue anni, è già titolare nel Boca Juniors, ha subito solo cinque gol in dodici partite e sta costruendo le basi per una carriera da copertina. Agustin Rossi è uno dei segreti del primo posto del Boca, che corre verso il secondo titolo di fila e ha riportato a Buenos Aires da poche ore Carlitos Tevez, pronto a chiudere il suo rapporto con lo Shanghai Shenhua in cambio di una ricca liquidazione. Personalità, un metro e 94, grande sicurezza nelle uscite: Rossi proviene dalla scuola del Chacharita Juniors, si è formato nell’Estudiantes e ha cominciato a farsi apprezzare in “Primera Division” con la maglia del Defensa y Justicia.
L’AFFARE - Il suo cartellino è costato al Boca un milione e trecentomila euro. Istinto, senso della posizione, cultura del lavoro; Agustin Rossi si distingue anche con i piedi, nella squadra allenata da Guillermo Barros Schelotto (una brevissima parentesi nel 2016 sulla panchina del Palermo) si è conquistato subito la stima di tutti. E’ una certezza per il tecnico, per i compagni e per il popolo della “Bombonera”, che in passato - tra il 1976 e il 1988 - aveva avuto come idolo un altro portiere, Hugo Gatti, secondo nella classifica dei giocatori con più presenze (417) nel Boca alle spalle del difensore Roberto Mouzo (426).
LA STORIA - Agustin Rossi è nato a Buenos Aires il 21 agosto del 1995, indossa la maglia numero 12 e ha vinto nel 2015 in Uruguay il Sudamericano Under 20 con l’Argentina, guidata dal tecnico Humberto Grondona. Ha iniziato a giocare in porta a sei anni. Nel 2014 ha debuttato con il Chacharita nella “Primera B Metropolitana”, una delle due divisioni regionali che compongono la terza serie del calcio argentino. L’Estudiantes lo aveva tesserato nel gennaio del 2015 versando seicentomila euro per la metà del suo cartellino. Agustin Rossi ha firmato con il Boca Juniors un contratto fino al 30 giugno del 2021. E’ stato acquistato il primo febbraio del 2017 dopo l’infortunio di Guillermo Sara.
IL CT SAMPAOLI - Nel suo ruolo è considerato la grande promessa del calcio argentino insieme con Axel Werner, classe 1996, ex Atletico Rafaela e Boca Juniors, portato all’Atletico Madrid da Diego Simeone. E’ uno degli osservati speciali del ct Jorge Sampaoli. Il suo obiettivo è quello di trovare un posto tra i convocati per il Mondiale in Russia. (fonte: Il Corriere dello Sport)

K2_SOCIAL_SHARING