• Home

L'ex portiere Campione del Mondo e mito del calcio Dino Zoff, giustifica l'errore di Donnarumma e spiega perchè i portieri si fortificano dopo un errore

 Contro il Pescara c’è stato il primo, clamoroso errore, di Gianluigi Donnarumma dopo oltre un anno di prestazioni ai limite della normalità: un sospiro di sollievo per tutti, anche Gigio è umano. L’esordio nel Milan a 16 anni, la nazionale italiana a 18: in pochi mesi gli addetti ai lavori avevano già esaurito tutti gli aggettivi per definirlo. 
 
Il portiere rossonero però non si è abbattuto nonostante l’errore e nel post-partita ha dichiarato: “Ho sbagliato e mi dispiace, ma vado avanti a testa alta”. Il coraggio di presentarsi davanti le telecamere, dopo delusioni ed errori di tale entità, non è da tutti: i tifosi rossoneri lo hanno già perdonato. Montella a fine partita ha minimizzato, mentre uno dei più grandi portieri della storia del calco mondiale, Dino Zoff, ha espresso il suo saggio parere: “Ben vengano errori del genere, specialmente alla sua età”.
Dichiarazioni che faranno certamente piacere a Gigio: “Io vado un po’ controcorrente – afferma Zoff a Tmw.com -. Per me quell’errore è stato più importante di una parata ben riuscita. Queste cose ti fortificano e ti aiutano a crescere di personalità, quindi per me non è stato un problema, anzi…”. E noi non possiamo che dare assolutamente ragione allo storico portiere italiano campione del mondo nell”82. Siamo certi che una leggerezza come quella avvenuta ieri a Pescara, Gigio Donnarumma non lo commetterà più: i grandi campioni imparano sempre dai propri errori.

Condividi questo articolo