• Home

Il portiere degli umbri, con i suoi sotto di un gol e la partita ormai agli sgoccioli sale su calcio d'angolo e trova il gol del pari con un colpo di testa. Gioia incontenibile per i tifosi del Gubbio

Grandi emozioni nell'incontro tra Gubbio e Grosseto gara di Lega Pro Girone B. I padroni di casa, finiti sotto 0-1 all'88' per il gol di Verna, hanno trovato un'epica rimonta in pieno recupero nel più rocambolesco dei modi.
 
Approfittando di un calcio d'angolo, il portiere eugubino, Anthony Iannarilli (cresciuto nel vivaio della Lazio e originario di Alatri) è salito in area di rigore e con un imperioso stacco di testa ha beffato il collega Mangiapelo facendo esplodere in una gioia incontenibile i tifosi presenti al Barbetti.
 
Non è di certo la prima volta che un portiere trova la via del gol: tra i colleghi più illustri di Iannarilli ad aver compiuto imprese del genere ci sono Massimo Taibi e Michelangelo Rampulla, mentre in Lega Pro c'erano riusciti prima di lui, Domenico Cecere e Simone Aresti.  (sportlive.it)
 
Ecco le sue parole a TuttoLegaPro: "Per chi gioca nel mio ruolo è un desiderio che si culla sin da quando si inizia a fare questo mestiere. Mi sono sentito l'impulso di spingermi in avanti. Perso per perso, ho voluto provarci. Così ho detto al mister 'vado in avanti'. Ci ho provato ed è andata bene. Era destino che dovesse accadere qualcosa di unico e speciale. Per la prima volta c'era tutta la mia famiglia presente a Gubbio. Mio padre, mia madre, mio nonno e la mia sorellina più piccola. Naturalmente dedico a loro questa rete, visto che c'erano tutti per la prima volta a tifare per me. Alcuni di loro non erano ancora riusciti a venirmi a vedere...".
 
QUI SOTTO IL VIDEO DEL GOL REALIZZATO DAL PORTIERE DEL GUBBIO:

K2_SOCIAL_SHARING

Media