• Home

Il portiere polacco lascia la Roma dopo un anno all'ombra di Alisson

È finita l’avventura di Lukasz Skorupski con la maglia della Roma. Il portiere polacco, classe 1991, è arrivato nella Capitale nel luglio 2013, per poi essere mandato in prestito due anni più tardi in quel di Empoli, il club che gli ha regalato le maggiori soddisfazioni in carriera. E’ in Toscana, infatti, che ha disputato quasi settanta partite ufficiali in due stagioni.
Scaduta l’opzione di prestito biennale, Skorupski è tornato a Roma. Qui non ha praticamente mai trovato spazio, essendo secondo portiere alle spalle dell’inamovibile Alisson, uno dei migliori estremi difensori del nostro campionato ed astro nascente della nazionale brasiliana.
Non ha mai avuto modo di giocare in giallorosso dal suo ritorno da Empoli, ma nel 2014 ebbe l’occasione di debuttare in una gara di Champions League: 1-1 contro il Manchester City, un gol subito ma, tutto sommato, una buona prestazione da parte sua.
Lukasz Skorupski è stato nel giro della Nazionale polacca sino al 2012. Ha difeso i pali della Polonia Under-21 nelle qualificazioni all’Europeo di categoria del 2013, mentre nel dicembre 2012 ha esordito da titolare con la prima squadra in un match vinto 4-1 contro la Macedonia.

Una sola presenza stagionale per il portiere polacco: in Coppa Italia, contro il Torino. Il desiderio di ogni giocatore è, ovviamente, quello di giocare il più possibile: Skorupski, invece, deve fare i conti con una panchina “eterna”, motivo per il quale è pronto a fare le valigie e cambiare aria. “Voglio giocare, l’unica cosa che mi è aiuta in questo momento è mia moglie Matilde che è al nono mese di gravidanza. Presto diventerò padre…”
“Ho diverse ambizioni e nei prossimi mesi vedrò cosa fare e in che squadra giocare, ma molto probabilmente andrò via da Roma. Sono certo di non aver perso tempo; il preparatore dei portieri della Roma, Marco Savorani, è davvero bravo e mi ha aiutato a migliorare. Rispetto a dodici mesi fa, infatti, sento di aver fatto dei progressi“, ha commentato Lukasz Skorupski nel corso di un’intervista rilasciata ad un’emittente sportiva polacca.
 
Lukasz Skorupski potrà lasciare Roma ma a non meno di 5 milioni di euro: è questo ciò che chiede la dirigenza giallorossa per lasciar partire il portiere polacco che nel 2013 venne acquistato per la modica cifra di 900 mila euro. Sono diverse le squadre di Serie A che lo hanno nel mirino, a partire dal Genoa e dal Bologna: “A Roma è inevitabile che sia una seconda scelta alle spalle di Alisson. Ne ho parlato anche con Monchi, mi ha detto che Alisson non può essere sostituito da me e ne sono consapevole, ma allo stesso tempo non posso accettare questa situazione. Al termine della stagione parlerò con i dirigenti della squadra e, assieme al mio procuratore, deciderò la prossima destinazione: mi piacerebbe giocare con regolarità…”
Quella di Reggio Emilia contro il Sassuolo sarà, con tutta probabilità, l’ultima trasferta in giallorosso per Lukasz Skorupski, che ha comunque ottimi ricordi dei propri compagni, in particolare di Francesco Totti: “Mi ricordo che dopo la partita vinta col Barcellona è scoppiato a piangere di gioia, è come uno di noi. Non ho alcun dubbio: a Roma è più importante del Papa!“ (fonte: superscommesse.it)

K2_SOCIAL_SHARING