• Home

E' rimasto a Firenze, questa volta da titolare, al posto di Tatarusanu. Ma non ha dimenticato le problematiche che lo hanno 

Mentre la dirigenza della Fiorentina lavora per cercare di dare una rosa competitiva al tecnico Stefano Pioli, la squadra, con gli uomini a disposizione, lavora alle dipendenze dell’ex allenatore di Inter, Lazio e Bologna. E’ chiaro che ancora molto cambierà, ma è vero che in casa “Gigliata” c’è una certezza data da colui che sarà il nuovo portiere titolare.
Stiamo parlando di Marco Sportiello che prenderà il posto di Tatarusanu. Lo stesso numero uno italiano ha dichiarato: “È stata una bellissima emozione giocare anche solo due partite con la maglia viola lo scorso anno, in una piazza così importante come Firenze. Anche solo da fuori, mi aveva sempre appassionato“.

"Sportiello sarà quindi il portiere titolare, credo nelle gerarchie”. Parole di Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina, che al termine della seconda amichevole del ritiro di Moena, vinta contro Trentino Team, ha spazzato via tutti i dubbi sulla scelta del numero uno viola. Sarà lui, Sportiello, a difendere i pali della Fiorentina in vista della prossima stagione. Ex Atalanta, anno scorso ha faticato a guadagnarsi la fiducia di Paulo Sousa che gli preferiva Tatarusanu. In sala stampa il 25 enne di Desio, sa che l’occasione andrà sfruttata a dovere senza cali di concentrazione

“Le parole del mister mi fanno molto piacere ma devo guadagnarmi il posto, pensando di migliorare sempre. Anche se è brutto da dire, non mi sento un titolare: spero di guadagnarmi la fiducia che è mancata lo scorso anno”. “Un’annata difficile che mi ha danneggiato ma anche fatto crescere. Fa parte del lavoro, può capitare e quel che importa è non mollare. Nessuna rivincita comunque con l’Atalanta: sono state fatte delle scelte e non ho nulla da dire, sono alla Fiorentina e con tutto il rispetto credo che questa società sia un’altra cosa”. 

K2_SOCIAL_SHARING