• Home

Durante la gara di Premier, un fallo killer di Manè sul portiere del City che abbandona il campo in barella.

Nel corso di Manchester-City-Liverpool, giocatasi quest’oggi all’Ethiad Stadium, il portiere dei Citizens Ederson Moraes è stato vittima di un intervento killer di Mané, attaccante dei Reds. La notizia ha subito raggiunto il quartier generale del Napoli visto che il Manchester City è una delle prossime avversarie dei partenopei in Champions League. Per Ederson, uscito dal campo in barella, si è temuto un trauma cranico.
Fallo da brividi quello commesso da Sadio Mané ai danni di Ederson Moraes. Quest’ultimo, uscito dai pali per recuperare un pallone volante, è stato colpito al volto con un calcio dal senegalese, poi espulso con rosso diretto. Il portiere è dei Citizens è precipitato al suolo perdendo conoscenza. Immediato è stato l’intervento dei medici inglesi che hanno portato via dal campo l’estremo difensore brasiliano con l’aiuto di una barella.
Notizie sull’infortunio di Ederson Moraes giungono direttamente dalla stampa inglese. Una tac a cui si è sottoposto il giocatore ha rivelato che non vi è presenza di trauma cranico o lesioni cerebrali. L’estremo difensore brasiliano ha subito tranquillizzato i tifosi del City sul suo profilo Twitter ufficiale: “sto bene. Solo tanto spavento; grazie per i messaggi inviatimi” – scrive l’ex Benfica.
L’infortunio di cui è stato vittima il portiere del Manchester City ha allarmato il Napoli. I partenopei saranno chiamati ad affrontare i Citizens il 17 ottobre prossimo. A difesa dei pali della porta inglese contro il Napoli ci sarà, quasi sicuramente, il portiere Ederson. I tempi di recupero dalla botta sono davvero brevi. Solo tanta paura per un intervento folle che poteva rivelarsi fatale per l’estremo difensore del City.

K2_SOCIAL_SHARING

Media