logo 2018 rev2 def

La rivincita di Mirante: la Champions League a 35 anni 

13.02.2019

Esordio con vittoria per il Portiere della Roma nella sfida con il Porto in Champions League..


Per la partita di Champions con il Porto alla fine Di Francesco ha scelto Antonio Mirante, che all'età di 35 anni fa così il suo esordio assoluto in Champions League. Un ottimo esordio ed anche fortunato, visto che il portiere di origine campana, ha ottenuto, insieme ai suoi compagni, una vittoria preziosissima in vista del match di ritorno.

Dopo la bella prestazione in Campionato contro il Chievo, è arrivata anche la notte della Champions a fare da cornice a una carriera in cui Antonio ha sempre fatto valere le sue doti anche se in squadre di seconda fascia. L'occasione Roma si è presentata in estate ed il portiere non ci ha pensato sù troppo, firmando un sodalizio che oggi lo vede in primo piano nelle gare più delicate per i giallorossi. E lui, da esperto Numero Uno non ha affatto sfigurato, anzi. Una rivincita per un trentacinquenne che ha fatto tanti troppi anni di gavetta. 

La Champions la aveva solo assaportata da giovanissimo, venti anni, ai tempi in cui vestiva la maglia della Juventus. Qualche panchina e poi la presa di coscienza che per mettersi in porta sarebbe stato meglio andare da qualche altra parte visto che da quelle parti era arrivati un monumento come Gigi Buffon.

E allora Crotone, Siena con l'esordio nel massimo campionato, un ritorno alla Juventus sprofondata in B (7 presenze), Sampdoria, Parma dove è rimasto parecchi anni, Bologna e, infine, l'estate scorsa l'opportunità di vestire la maglia giallorossa. Una crescita professionale e un iter che finalmente ha dato i suoi frutti. Da ieri sera Antonio Mirante è un portiere da Champions


Condividi