logo 2018 rev2 def

Roma, bocciato Olsen. La mezza rivoluzione tra i pali 

23.04.2019

Lo svedese ha deluso le aspettative ed è stato rimpiazzato alla grande da Mirante. Ma per il prossimo anno tra i pali si cambia..


La Roma della prossima stagione sarà molto diversa da quella attuale a partire dal ruolo del portiere che vedrà un titolare diverso.

C’è ormai la certezza che Robin Olsen, arrivato soltanto la scorsa estate con la pesante eredità di Alisson, lascerà la Roma a fine stagione.

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del “Corriere dello Sport”, la Roma tramite un agente internazionale cercherà di cederlo in Premier League, in modo definitivo o tramite un prestito con diritto di riscatto per evitare una minusvalenza. Le squadre interessate non mancano, dal Watford al Norwich, a cui manca un solo punto per festeggiare la promozione in Premier League.

Antonio Mirante resterà a fare il secondo portiere, ha dimostrato grande affidabilità tanto da diventare il titolare in questo finale di stagione e si è meritato la riconferma. Il terzo portiere Fuzato verrà invece ceduto in prestito: ha bisogno di giocare per crescere e per mettere in mostra il suo potenziale.
Cragno è la prima scelta

La prima scelta della Roma per il ruolo di portiere è Alessio Cragno del Cagliari. L’estremo difensore rossoblù viene valutato 20 milioni di euro e ad agevolare la trattativa potrebbe esserci la conferma di Luca Pellegrini (con riscatto e controriscatto in favore della Roma) e le cessioni in prestito di Riccardi o Celar, altri due giovani che il Cagliari segue con attenzione.

Ieri intanto l’agente di Dragowski, portiere della Fiorentina attualmente all’Empoli, ha parlato di un suo possibile passaggio alla Roma: “Sarebbe un passo in avanti per la sua carriera”.


Condividi