logo 2018 rev2 def

Abbiati:"Saluto tutti, a Milano lascio il cuore" 

23.05.2005

Dunque, le voci circolanti negli ultimi giorni trovano conferma nella sala stampa di San Siro al termine del match che chiude la stagione italiana del Milan e quella agonistica di Christian Abbiati a San Siro, visto che a Istanbul Dida riprenderà il suo posto tra i pali: "Sì - ammette il portiere dello scudetto - questa è la mia ultima apparizione a San Siro. A 27 anni credo sia giusto per me trovare altra sistemazione, dove possa giocare e rimettermi in discussione. E' una scelta dolorosa perché qui al Milan sono nato, sono cresciuto e ho tanti amici, ma credo sia il momento di cercare nuove opportunità, visto che le offerte non mancano".

Riserbo sulla destinazione: "Mah, forse all'estero - ha detto con un sorriso - lì non mi fischierebbero mai contro un rigore come quello di stasera. A parte gli scherzi, non so ancora. Ripensamenti? No, credo di no, d'altronde è vero che qui ho vinto uno scudetto da protagonista e che tutti si ricordano la parata su Kallon all'ultimo minuto nell'Euroderby che ci ha portato a Manchester, ma è anche vero che da allora non ho praticamente più giocato. Stare dietro a Dida è dura, lui è uno dei portieri più forti al mondo e trovare spazio è quasi impossibile".

Per il portiere del Milan si parla di interessamenti di Arsenal, Manchester e Villareal per l'estero e le solite Palermo e Fiorentina per l'Italia. Ma la destinazione che si vocifera negli ultimi giorni è quella della Sampdoria di Novellino, in uno scambio che riporterebbe Antonioli a San Siro, anche se il portiere della Sampdoria vorrebbe proseguire nella sua carriera da titolare. Il Milan ha eventualmente espresso parere favorevole per Guardalben del Palermo


Condividi