logo 2018 rev2 def

Mannone, un'italiano tra i pali dell'Arsenal 

17.09.2009

 Esordio in Champions League con una vittoria, ieri sera, per il brianzolo Vito Mannone, 21 anni, di Nova Milanese. I Gunners hanno rimontato clamorosamente negli ultimi venti minuti segnando tre gol dopo averne subiti due dallo Standard Liegi. Tra i pali, per tutti i novanta minuti, Mannone, ex giovanili dell'Atalanta.

Il giovanissimo portiere brianzolo ma con sangue siciliano nelle vene ha ottenuto il ruolo di titolare a scapito di Szczesny - altro portiere di riserva - vista la defezione dei titolari Fabianski, fuori da tempo, e Almunia colpito da un'infezione polmonare. Campione d'Italia con la squadra Allievi nazionali dell'Atalanta, andò a giocare in Inghilterra nel 2005, a 17 anni su specifica richiesta del mister inglese Arsene Wenger.

Lo scorso maggio ha esordito da titolare in Premier League contro lo Stoke City, 4-1 per i Gunners il finale.

A credere più di tutti in Vito è stato papà Michelangelo, calzolaio, morto nel 2004 a 55 anni. Un numero che Vito ha voluto sulla sua maglia. Michelangelo, per tutti Angelo, ha sempre seguito le evoluzioni di Vito tra i pali.

"La passione per il ruolo gliel’ha trasmessa lui - dice mamma Elisa - Gli diceva che nel calcio la cosa più bella era fare il portiere e lo mandava all’oratorio vicino al negozio per un allenamento improvvisato su un campetto sassoso." Vito ha esordito nell’ODB per poi passare alla Juve Cusano e, a nove anni, nell’Atalanta


Condividi