logo 2018 rev2 def

Francia choc. Valette, portiere del Nancy, accusato di stupro 

18.12.2019

Il portiere francese è accusato di stupro da una giovane diciottenne, conosciuta fuori da un night club


Baptiste Valette, portiere del Nancy, club militante in Ligue 2, è accusato di stupro nei confronti di una giovane donna, conosciuta sabato sera in discoteca

Secondo quanto riferisce L'E'quipe, Il giocatore di 27 anni è stato incriminato per "stupro di persona in stato di ubriachezza" e "posto sotto controllo giudiziario", ha dichiarato il procuratore François Pérain, in un comunicato stampa. Baptiste Valette "ha ammesso (...) di aver avuto rapporti sessuali con il denunciante" ma ha affermato di essere stato "acconsentito", ha aggiunto il magistrato.

Secondo quanto riferito dal quotidiano francese, il portiere si trova al momento nei locali di sicurezza del dipartimento di Meurthe-et-Moselle, con l'accusa di stupro, nei confronti di una giovane donna di 18 anni. A quanto pare la presunta vittima ha avvisato telefonicamente un amico domenica 15 dicembre, intorno alle 4:20 e una pattuglia della polizia è stata immediatamente mobilitata per recarsi nei pressi di una discoteca di Place Stanislas sulla scena dell'incidente. Acquisita la descrizione del presunto autore, la polizia ha rapidamente identificato il sospettato prima di arrestarlo mentre si trovava sotto l'effetto di alcol, verso le 4:50 del mattino.

La presunta vittima, accompagnata quella notte da uno dei suoi amici, ha detto alla polizia di aver incontrato il suo aggressore all'interno della discoteca. Durante la sera, la giovane donna era uscita a fumare una sigaretta prima di essere raggiunta dall'aggressore fuori dal night club. Sempre secondo le dichiarazioni della vittima, l'uomo l'ha portata in un luogo isolato prima di abusarne nonostante la vittima abbia provato a combattere dandogli una spinta. Valette è stato arrestato quando aveva un livello di alcol nel sangue superiore mentre la ragazza è stata rapidamente curata dai servizi sanitari di emergenza. Il calciatore che è stato sottoposto al prelievo del Dna da parte degli agenti di polizia, nella giornata di domenica non è stato ascoltato dalla polizia, la sua custodia cautelare è stata quindi prorogata fino alla fine delle 48 ore legali.

Una storia da dimenticare per il calciatore, arrivato quest'estate dal Nimes e in passato anche nelle fila del Montpellier e Saint Etienne, che il giorno dopo il successo in campionato contro Châteauroux per 2-1, aveva deciso di approfittare di una giornata di riposo domenica per uscire in un night club. E' arrivato puntuale il comunicato della società di appartenenza, l'AS Nancy Lorraine che ha preso atto della vicenda che ha visto protagonista il suo tesserato, aggiungendo di "fidarsi pienamente della giustizia per far luce sulle gravi accuse poste contro di lui''


Condividi