logo 2018 rev2 def

Cagliari, finalmente Cragno. Ma c'è da gestire la concorrenza 

02.01.2020

Il portiere del Cagliari ha parlato del suo rientro in campo e della possibilità di disputare gli Europei


Alessio Cragno, intercettato da La Nuova Sardegna, ha raccontato tutta la sua gioia nel rientrare in campo dopo l’infortunio alla spalla.
“Una grande soddisfazione essere stato tra i migliori portieri della scorsa Stagione perchè vuol dire che quanto ho fatto sul campo e fuori è stato apprezzato. Ma la gioia più grande è quando riesco a dare una mano alla squadra. Non so quanto sarà facile far parte del gruppo della Nazionale che parteciperà agli Europei, l’infortunio non mi ha aiutato. Devo pensare a una cosa per volta, la prima rientrare al momento al giusto. Non nascondo che andar agli Europei mi piacerebbe tantissimo“.

"Per la scorsa stagione abbiamo moltissimi rimpianti e sono legati sopratutto all’ultima partita di campionato. Quest’anno vogliamo fare di tutto per rimanere in alto. Non è detto che ci riusciremo perchè non sarà semplice. Ricordiamoci che alle nostre spalle ci sono squadre partite con l’obiettivo di centrare l’Europa. Noi ci crediamo, le potenzialità sappiamo di averle e l’attuale posizione in classifica ce la siamo meritata sul campo, dove nessuno ti regala nulla“.

Poi una battuta sui colleghi: . “Robin ha fatto grande girone di andata. Non penso a quello che sarà ma a stare bene e non vedo l’ora di tornare. La concorrenza è un bene, si alza la competitività e la qualità degli allenamenti. Diventa un stimolo in più. Tra noi c’è dialogo, scambio di opinioni, confronto costante e stima reciproca. Un bel clima insomma. Non solo con Robin, ma anche col preparatore Bressan e gli altri colleghi Rafael, Aresti e Ciocci. Tra noi portieri c’è davvero grande sintonia“.

 


Condividi