logo 2018 rev2 def

Cile: volano cellulari in campo, portiere risponde al telefono 

20.02.2020

Dituro cerca di sdrammatizzare la situazione di caos verificatasi sugli spalti...


Incidenti durante Colo Colo-Universidad Catolica: partita sospesa a 10' dalla fine e vittoria a tavolino in arrivo per gli ospiti. A strappare un sorriso ci pensa Matias Dituro, portiere della squadra in trasferta: i tifosi di casa lanciano uno smartphone in campo, lui lo raccoglie e finge di rispondere a una telefonata

Incidenti, disordini, petardi in campo, sospensione e anche un telefono lanciato in campo. Tra Colo Colo e Universidad Catolica, sfida valida per la quarta giornata del campionato cileno, è successo di tutto. La gara è stata interotta al 35' del secondo tempo a causa degli incidenti provocati dalla tifoseria di casa con gli ospiti in vantaggio per 2-0, ma a strappare un sorriso al 70' è stato Matias Dituro, portiere della formazione ospite. Mentre l'arbitro optava per la fine anticipata dell'incontro, dagli spalti è volato in campo uno smartphone. Nonostante la ressa, Dituro ha reagito con ironia al gesto. Il portiere ha raccolto il telefono e finto di rispondere a una telefonata, dando vita a una sequenza diventata virale in rete e sui social network.

 

Petardi, furti e incendi: caos dopo Colo Colo-U. Catolica

Il Cile sta vivendo mesi di tensione a causa delle proteste contro il Governo e delle reazioni delle forze dell'ordine. In questo quadro i confini tra protesta politica e violenza ultras diventano nebulosi. In un Paese già carico di tensione tra manifestanti e forze dell'ordine, il clima teso sugli spalti si somma a un contesto politico di forti contrasti. Se Dituro ha stemperato la tensione, di Colo Colo-Universidad Catolica resta però da raccontare il caos, sugli spalti e fuori dal terreno di gioco. Arrivati ai picchi più alti a 10 minuti dal termine: con il risultato ormai compromesso, la tifoseria del Colo Colo ha dato vita a un fitto lancio di petardi in campo. Uno di questi ha ferito Nicolàs Blandi, attaccante argentino della formazione di casa, e ha portato l'arbitro alla sospensione definitiva dell'incontro dopo che la gara era già stata interrotta per qualche minuto nel primo tempo per intemperanze della tifoseria di casa. La calma era però tornata sugli spalti solo per alcuni minuti, prima che si verificassero nuovi disordini. Gli incidenti si sono estesi anche al di fuori dello stadio: secondo alcune fonti vicine alla polizia, i tifosi del Colo Colo avrebbero preso d'assalto anche alcuni negozi nei pressi del David Arellano, impianto nell'area di Macul, e avrebbero anche appiccato un incendio per strada. Per il Colo Colo ora arriverà la sconfitta a tavolino e non è escluso che il club sia multato con una sanzione molto pesante.


Condividi