logo 2018 rev2 def

Covid19: portieri positivi, l'Ucraina convoca il 45enne Shovkovskiy 

09.10.2020

Emergenza portieri per l'Ucraina e Shevchenko, per l'amichevole con la Francia, ha convocato il 45enne Shovkovskiy.


 

Il coronavirus sta condizionando il mondo del calcio, non solo per quanto riguarda gli impegni dei club ma ovviamente anche per quelli delle varie nazionali. L'Ucraina, per esempio, è in clamorosa emergenza in vista delle prossime partite contro la Francia in amichevole e in Nations League contro Germania e Spagna. I tre portieri Pyatov, Lunin e Pankiv, infatti, sono risultati positivi al Covid-19 e Andriy Shevchenko, per tamponare l'emergenza, ha deciso di convocare Oleksander Shovkovskiy. Una leggenda del calcio ucraino, recordman di presenze con la maglia della Dinamo Kiev, club con il quale ha vinto ben 30 trofei collezionando più di 500 presenze. In Nazionale 92 partite distribuite tra il 1994 e il 2012, oggi a 45 anni è preparatore dei portieri dell'Ucraina e, per l'emergenza, anche 'numero 12'. A giocare titolare sarà Bushchan, portiere classe 1994 della Dinamo Kiev. Ma se quest'ultimo avrà dei problemi, Shovkovskiy tornerà in campo più di 3 anni dopo il ritiro e difenderà i pali della Nazionale otto anni dopo l'ultima volta (contro Israele nel febbraio del 2012).
Il regolamento
leggi anche
Super Spagna: 4-0 all'Ucraina

Chiaramente tutto questo è consentito dalle regole del calcio, che non pongono alcun limite alle convocazioni. Ogni Ct, infatti, può chiamare in Nazionale chiunque sia in regolare possesso della nazionalità, a prescindere se questi siano meno o tesserati per qualche club. La stessa Federazione ucraina, attraverso un comunicato ufficiale, ha chiarito il regolamento: "La UEFA consente di iscrivere chiunque abbia la nazionalità del Paese che rappresenta, anche se non gioca per nessun club – si legge - per questo lo staff tecnico ha deciso di iscrivere per la partita contro la Francia il vice allenatore e portiere Oleksandr Shovkovsky".


Condividi