logo 2018 rev2 def

Il mistero De Gea: il portiere assente a tempo indeterminato per motivi personali 

04.03.2021

Solskjaer su De Gea ha detto che l’assenza del portiere è dovuta a motivi non specificati e potrebbe essere lunga…


Escluso il Manchester City schiacciasassi, che pure ha avuto le sue buone difficoltà a inizio stagione, questa Premier League è sempre più indecifrabile. La continuità di risultati sembra essere una chimera per tutte le big, che alternano periodi molti positivi a giornate di confusione. Non si sottrae al trend neanche il Manchester United, che per un attimo sembrava potesse competere per vincere il campionato, ma che ora si ritrova a distanza siderale dai cugini. Il match contro il Crystal Palace non passerà certo alla storia, se non come…la partita più noiosa di sempre, terminata con uno scialbo 0-0 che fa comodo soltanto agli uomini di Hodgson. Ma è quello che dice Solskjaer su De Gea prima del match a fare rumore.

MOTIVI PERSONALI – Il portiere spagnolo non è stato della partita e al suo posto ha giocato Dean Henderson, una delle promesse del calcio di Sua Maestà. Ma quella di far giocare il secondo portiere non è una scelta tecnica, bensì dovuta a un problema del basco. Quale? Non è dato a sapersi. Parlando alle telecamere del canale ufficiale del Manchester United, il tecnico norvegese ha spiegato che l’assenza di De Gea è stata dovuta a “motivi personali”. E che non c’è neanche certezza sulla data in cui l’iberico potrà tornare in campo. “È una questione privata e ci vorrà il tempo che ci vorrà”. Insomma, a breve termine la porta dello United è di Henderson, che pure potrebbe approfittarne per prendersi il posto.

E come spiega Solskjaer a Sky Sports, il secondo portiere ha ripagato la fiducia posta in lui. “Parliamo di un portiere del Manchester United. A volte serve soltanto continuare a concentrarsi e Dean sta crescendo parecchio. Lo ringrazio perchè è merito anche suo se abbiamo riportato a casa un punto e non zero”. Ora però per Henderson potrebbe esserci un esame assai più importante. Il fine settimana di Premier League regalerà infatti il derby di Manchester. Una vittoria del City metterebbe fine al campionato con dieci giornate di anticipo, mentre se lo United facesse lo sgambetto ai cugini cambierebbe poco, ma almeno il trionfo che ormai sembra certo arriverà più tardi. Quello che pare sicuro, però, è che De Gea non ci sarà. E il mistero cresce…


Condividi