Fiorentina: per Dragowski si teme un lungo stop 

07.10.2021

l portiere polacco ha già lasciato il ritiro della nazionale e si è subito sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una lesione di secondo grado al retto femorale della coscia destra.


Salterà sicuramente cinque impegni e non tornerà prima di metà novembre, dopo la sosta. La Fiorentina spera di riaverlo il 20 novembre contro il Milan. Si era infortunato nel finale della gara contro il Napoli rinviando un pallone per velocizzare la manovra e spingere la viola al pareggio. Al suo posto ci sarà Terracciano, già impegnato nelle prime tre giornate di campionato.

 

Il ritiro del portiere polacco con la propria nazionale non è neppure cominciato. Le notizie poco confortanti che circolavano nelle ultime ore sono state confermate da un comunicato ufficiale della Fiorentina. Gli accertamenti a cui si è sottoposto Bartlomiej Dragowski hanno infatti evidenziato una lesione di secondo grado al retto femorale della coscia destra. I viola fanno sapere che il portiere, dopo aver risposto alla convocazione del ct Paulo Sosa, è rientrato ieri sera dal ritiro della Polonia e ha già iniziato il percorso terapeutico riabilitativo. "Le sue condizioni verranno rivalutate nel corso dei prossimi giorni", chiosa la nota della società toscana.

Il problema muscolare si è rivelato essere più serio del previsto e il classe '97 adesso rischia di restare ai box a lungo. I tempi di recupero sono stimati in un mese abbondante ma è più credibile credere ad un suo ritorno in campo per la fine di novembre o inizio dicembre. Sicuramente la Fiorentina non potrà averlo a disposizione almeno fino alla fine della prossima sosta per le Nazionali, quella di novembre. Dragowski salterà le gare contro Venezia, Cagliari e Spezia ma anche i big-match che vedranno la viola sfidare la Lazio e la Juventus. La speranza di Italiano è quella di poterlo schierare già sabato 20 novembre nella partita casalinga contro il Milan ma fare previsioni è ancora troppo presto. Pochi dubbi su chi prenderà il suo posto: toccherà a Pietro Terracciano, che in questa stagione ha già giocato nelle prime 3 giornate di campionato subendo 5 gol.

Dragowski era uscito dal campo in lacrime dopo l'ultima partita di campionato contro il Napoli, a cui aveva anche parato un rigore. Nel corso dell'ultimo minuto di recupero il portiere si è fatto male calciando il pallone dopo un rinvio dal fondo. Le immagini parlano chiaro: ha sentito una forte fitta alla gamba destra che l’ha fatto cadere a terra. I padroni di casa avevano ormai esaurito i cambi e mancava talmente poco tempo che è rimasto in campo fino al fischio finale.

 

 


Condividi





Scan this QR Code to read this content on the web