logo 2018 rev2 def

Rustu ricoverato d'urgenza. Il portiere lotta con il coronavirus 

30.03.2020

Ricovero d'urgenza per l'ex portiere del Barcellona e Nazionale Turco


Il Coronavirus non risparmia nemmeno sportivi ed ex sportivi. Tra questi c’è anche Rustu Recber. Ex portiere turco di 46 anni, è divenuto famoso per le sue uscite spericolate e per le grandi parate, arrivando a difendere la porta di Barcellona, Fenerbahce e Besiktas. Numeri che hanno permesso alla sua nazionale di conquistare uno storico terzo posto al Mondiale 2002. L’ex estremo difensore è stato ricoverato in seguito alla comparsa dei sintomi del Covid-19 e si trova in condizioni piuttosto critiche. La moglie Isil ha scritto su Instagram: “Abbiamo portato mio marito Rustu in ospedale con una diagnosi COVID-19. Mentre tutto era normale, siamo ancora scioccati dai sintomi improvvisi e in rapido sviluppo. Questi sono tempi critici e difficili. La mia unica richiesta è che le persone abbiano una coscienza e siano rispettose. Il mio test è stato negativo insieme a mio figlio e mia figlia. È in ospedale e non ci è permesso vederlo. Questa è la parte più difficile, non riuscire a stare con lui. Dio è grande ed è affidato a medici turchi. Passeranno anche questi giorni. Per favore, non risparmiate le vostre preghiere”.

 

Tifosi e appassionati di calcio non hanno fatto mancare il loro sostegno in queste ore; oltre ai successi ottenuti in campo, Rustu era un autentico personaggio sul rettangolo di gioco, celebre per i segni neri dipinti sugli zigomi prima di ogni partita. Ora il “guerriero” è chiamato a combattere una durissima battaglia.


Condividi