logo 2018 rev2 def

La parabola di Scuffet. Il portiere vola a Cipro 

03.09.2021

L'addio all'Italia del portiere dell'Udinese..


Le ultime ore del calcio mercato segnano la separazione definitiva di Simone Scuffet dall'Udinese. Il portiere di Remanzacco, cresciuto nel vivaio dell'Udinese, che nel 2014 a 18 anni aveva rifiutato l'offerta di trasferirsi all'Atletico Madrid finirà a giocare a Cipro, per l'Apoel Nicosia.

L'annuncio ufficiale lo ha dato l'Udinese Calcio, che ha comunicato la cessione a titolo definitivo di Simone Scuffet all’Apoel Nicosia. Simone Scuffet, portiere classe 1996 si trasferisce ora a Cipro lasciando, così, il club bianconero in cui è nato e cresciuto calcisticamente fino ad arrivare all’esordio in Serie A, a Bologna, il 1 febbraio 2014. Complessivamente ha difeso la porta bianconera in 49 occasioni tra campionato e Coppa Italia

Considerato una promessa della scuola portieri friulana, alla pari di Alex Meret, Simone Scuffet aveva rifiutato il trasferimento all'Atletico Madrid preferendo restare a casa, nel suo Friuli, confidando di sfondare con la maglia dell'Udinese. Invece il destino sportivo gli ha riservato anni difficili. Nella stagione 2015/2016 era andato in prestito al Como dove, pur titolare, era retrocesso dalla serie B assieme ai compagni di squadra. Rientrato all'Udinese, Simone Scuffet che sognava il posto fisso tra i pali si è trovato invece via via superato dai compagni di ruolo Orestis Karnezis, Corrado Bizzarri e infine Juan Musso, senza trovare un club italiano pronto a scommettere su di lui.

I prestiti prima in Turchia, Kasımpaşa, e poi allo Spezia, promosso in serie A ai play off, non gli sono valse offerte tali da fargli lasciare il Friuli. Nell'ultima stagione, con l'Udinese aveva giocato una sola partita in campionato e una in Coppa Italia.

Ora per Simone Scuffet, la nuova sfida a 25 anni con l'Apoel Nicosia che non sarà l'Atletico Madrid ma è comunque la società più titolata del campionato di calcio cipriota, al quale partecipano dodici squadre.


Condividi