Insulti razzisti contro Maignan. Trovato l'autore è un insospettabile 

22.09.2021

Incredibile, ma si tratta di un rappresentante sindacale che si occupa dei diritti ai valori....


Operaio in un’azienda a Rovigo, rappresentante sindacale, sul lavoro si preoccupa che i diritti dei suoi colleghi vengano rispettati, che nessuno cerchi di prevaricarli, di osteggiarli, che nessuno li insulti o li mortifichi. Valori a cui, arrivato allo stadio, ha abdicato. E così, prima della partita di domenica Juventus-Milan, dagli spalti dell’Allianz Stadium di Torino ha inveito contro il portiere rosso nero. Quando il ventisettenne Mike Maignan, radici francesi, cresciuto nelle giovanili del Paris Saint-Germain, è arrivato a bordo campo per il riscaldamento prima del big-match, gli ha urlato contro insulti razzisti e bestemmie. Ha ripetuto, ridendo, la parola «negro», gli ha gridato: «Sei una scimmia». Si è ripreso con il cellulare e ha postato il tutto su alcune chat di WhatsApp.
L’identificazione
Gli agenti della Digos l’hanno identificato e ora l’uomo verrà denunciato per istigazione all’odio razziale, sanzionato per violazione del regolamento dell’impianto sportivo e raggiunto da provvedimento di Daspo. Lo Juventus Club “Gaetano Scirea” di Castagnaro, in provincia di Verona, di cui l’uomo è socio, ne ha annunciato l’espulsione. (fonte: la Stampa)


Condividi





Scan this QR Code to read this content on the web